venerdì 30 novembre 2018

LoveMaps: il tuo messaggio più importante rendilo... visibilmente eterno

Ed ecco che è successo di nuovo, dieci giorni fa, in preda ad un nuovo raptus creativo, mi è scappato un nuovo servizio... è nato, l'ho chiamato LoveMaps 😃😉

Dopo approfondita ricerca ho constatato che non c'è nessuno che offre un servizio del genere, ma come ogni cosa nuova non è detto che debba riscuotere successo... ma a me piace, quindi lo propongo ugualmente e vedremo col tempo.
Da cosa nasce quest'idea?
Da circa un anno sono Fotografo Certificato Google Maps, ma da sempre mi occupo con passione di nuove tecnologie, soprattutto applicate a video e fotografia. Mi capita di realizzare Virtual Tour a 360 gradi che inserisco in Street View di Google. E' un servizio utilizzato da milioni di utenti nel mondo ogni giorno. Negli ultimi mesi ho potuto constatare che le fotografie a 360° più visualizzate sono quelle scattate dall'alto con un drone, con una risoluzione molto alta. Ad esempio questa che ho scattato nella mia zona:


Ho pensato che queste foto panoramiche, oltre ad essere belle da vedere, potrebbero diventare anche un ottimo strumento di comunicazione, naturalmente attraverso piccole modifiche grafiche, perchè altrimenti potrebbero non essere accettate da Google.
I messaggi più importanti che vorremmo urlare al mondo, solitamente sono legati alla sfera sentimentale, tipo una dichiarazione d'amore o un annuncio di matrimonio. Proprio per quest'ultimo, in molte zone d'Italia è usanza affiggere lungo le strade cartelli improvvisati che annunciano il grande evento, ma tali affissioni sono abusive e a volte pericolose, quindi sempre più spesso i giovani sposi si ritrovano a pagare multe salatissime per le goliardiche affissioni fatte dagli amici. E così, quello che doveva essere un simpatico omaggio per gli sposi si trasforma in una brutta batosta. Per capire quanto sia diffuso il problema cerca su Google "sanzione affissione futuri sposi".
Ed ecco che è nata l'idea di creare dei semplici fotomontaggi per inserire dei messaggi importanti nelle foto a 360° che verranno inserite su Google Maps. Tutto lecito, molto visibile e duraturo nel tempo.
Le foto che realizzo per questo servizio hanno precise caratteristiche:
1) le elaborazioni fotografiche non sono eccessivamente elaborate, ed hanno soggetti molto realistici, tipo un aereo nel cielo, per evitare che la foto venga rifiutata da Google
2) le foto a 360° sono ad altissima risoluzione (99 mega pixel) che sarebbe la massima risoluzione accettata da Google Maps, per due motivi: per godere dei dettagli del luogo fotografato ed anche perchè la foto può essere stampata su carta fotografica, come poster d'arredo, ed essere regalata agli sposi.
Le fotografie vengono scattate da un drone, nei luoghi che in qualche modo sono legati agli sposi. Da circa una cinquantina di foto scattate viene realizzata una sola grande foto a 360 gradi ad altissima risoluzione. Potrebbe essere stampata su un poster di oltre due metri e mezzo di larghezza, restando con un'ottima qualità visiva.

Naturalmente ho dovuto trovare soluzioni ad altri problemini, ad esempio, volevo offrire il servizio non solo nella mia zona ma in tutta Italia. Quindi ho creato una rete di collaboratori, piloti di droni e fotografi, nella stessa fascia di qualità/prezzo, cercando di unificare le tariffe. Naturalmente se si chiedesse un servizio fotografico aereo ad un professionista con un drone da 20 mila euro, abituato a riprese cinematografiche, i prezzi non sarebbero più proponibili per un servizio, tutto sommato ludico, come LoveMaps.
Con la rete di collaboratori sono riuscito a coprire quasi tutto il territorio nazionale, con un'unica tariffa per tutti.

Nel servizio sto integrato alcune chicche che lo rendono ancora più simpatico e piacevole. Per tutti i dettagli puoi visitare il sito dell'iniziativa qui: www.lovemaps.it

Ciao



lunedì 12 novembre 2018

Nuova pulsantiera per giochi a quiz

Ciao.
Sono lieto di presentarti la nuova versione della mia pulsantiera per giochi a quiz.
Nuova scocca professionale, supporta fino a 10 giocatori/squadre, scheda elettronica pcb tutta nuova e soprattutto adesso si interfaccia al computer attraverso un'applicazione, per rendere ancora più professionale il tuo gioco a quiz.
E' cablata, cioè i collegamenti sono effettuati tramite cavi, non wireless. Una scelta voluta perchè, come ho sempre spiegato, è l'unica che permette giochi di velocità. Le pulsantiere wireless sono sì più comode, ma più noiose (in questo stesso blog trovi altri post in cui affronto più dettagliatamente l'argomento).

Ecco come appare la centralina della nuova pulsantiera (scocca stampata in 3D):




Ecco come funziona il software di interfaccia per Windows:

Le 10 pulsantiere di prenotazione e quella di comando sono rimaste invariate.
Ecco come si collegano le pulsantiere di prenotazione alla centralina:



VUOI UNA COPIA DELLE MIA PULSANTIERA PER GIOCHI A QUIZ?

Contattami all'indirizzo email riportato sotto, potrò dirti se c'è disponibilità ed entro quanto tempo posso spedire.
La spedizione avviene tramite corriere (consegna 24/48 ore).
Il prezzo della pulsantiera è di 320 euro.
Il costo della spedizione è di 15 euro.
E' possibile acquistare la pulsantiera tramite Ebay, al costo di 350 euro (la maggiorazione è dovuta alla tariffa Ebay)
E' possibile pagare tramite Paypal aggiungendo 12 euro (tariffa Paypal)
Gli altri metodi di pagamento sono contanti, ricarica Postepay, bonifico anticipato oppure contrassegno (con maggiorazione di 2,50 euro).
E' possibile ritirare di persona la pulsantiera a Ruvo di Puglia (BA).
Solitamente se non disponibile posso realizzarla entro 3-5 giorni lavorativi.

DA COSA E' COMPOSTA LA PULSANTIERA?
n.1 unità centrale
n.10 pulsantiere di prenotazione, dotate di circa 10mt di cavo ognuna
n.1 pulsantiera di reset, per il conduttore del gioco a quiz
n.1 alimentatore 12V 1A
n.1 copia software gestionale VbiGameFace
n.10 animazioni video che possono essere utilizzate col software gestionale (player 1, player 2, player 3 ecc. che si vedono nel video di presentazione della pulsantiera)

Cos'altro può servire?
Un cavo USB-miniUSB della lunghezza più idonea alle tue esigenze. E' opzionale, servirà a collegare la pulsantiera al tuo computer (la pulsantiera funziona anche senza collegamento al computer).
La pulsantiera, opzionalmente, può funzionare anche a batteria (12Volt) da collegare al posto dell'alimentatore.



sabato 3 novembre 2018

Il mio visore FPV per Xiaomi Mi Drone 4K ed affini

Ciao, sono talmente soddisfatto del mio ultimo progetto che gli ho voluto dedicare un post sul blog.
Si tratta di un visore F.P.V. (First Person View) per il mio ultimo drone, lo Xiaomi Mi Drone 4K (ma penso che possa essere utilizzato anche per altri modelli).

Qual'era l'esigenza?
I droni moderni montano fotocamere sempre più sofisticate e di qualità, sono sempre più indicati per fare foto e video. Il problema nasce quando, nelle giornate soleggiate, bisogna scegliere l'inquadratura guardando il display dello smartphone collegato al drone. Con alcuni smartphone diventa un'impresa veramente ardua, perchè magari poco luminosi o con display che riflette troppo.

Molti droni dispongono di un apposito visore FPV, che contiene un piccolo monitor che mostra cosa sta inquadrando la fotocamera del drone, in tempo reale.

Ho usato tali dispositivi con i miei droni precedenti ma non sono mai stati il mio forte, soprattutto perchè indosso occhiali da vista e purtroppo bisogna sfilare e reindossare il visore FPV ogni volta che ci si vuole guardare in giro.

Per il Mi Drone 4K non esistono visori FPV in commercio, così ho pensato di progettarne uno apposito, e visto che c'ero... anche più comodo!

Il mio supporto permette un utilizzo simile ad un visore FPV tradizionale, con la comodità di lasciare la testa libera di poter guardare ovunque.
Si appende al collo e poggia sul petto del pilota. All'interno si incastra lo smartphone con l'applicazione ufficiale del drone. Per vedere cosa sta inquadrando il drone basta inclinare la testa sul visore... semplicissimo!

L'ho progettato con dei sistemi di regolazione, per essere adattato a corporature differenti. Ho realizzato prototipi differenti, fino ad arrivare all'ultima versione, che ritengo più funzionale e comoda. La sto utilizzando da qualche giorno e mi trovo benissimo.

L'altra caratteristica strutturale che ho dovuto tenere presente è l'interazione col pilota. Solitamente i visori FPV possiedono pulsanti sulla scocca, che permettono al pilota di fare alcune operazioni prestabilite. Nel caso del Mi Drone, i comandi sono touch, sul display del telefono, quindi ho optato per il retro del visore in morbida spugna scura, in modo tale che oscurisca l'interno ma, allo stesso tempo, permetta di inserire una mano nel visore per raggiungere il display dello smarphone. Devo dire che dopo un po' di pratica si riesce ad utilizzare bene l'applicazione dello smartphone.

Che differenza c'è fra un visore FPV tradizionale ed il mio visore?
Aldilà delle differenze strutturali fra i due visori c'è anche una differenza elettronica. In un sistema FPV tradizionale il video catturato dalla fotocamera sul drone viene subito inviato (in forma analogica) attraverso un trasmettitore. Il ricevitore, posto nel visore, mostra il video su un piccolo monitor analogico, in tempo reale. In caso di problemi di segnale radio, il video si vede comunque, ma disturbato, un po' come succedeva nei canali TV quando la trasmissione era analogica. Questi sistemi FPV vengono utilizzati nei velocissimi droni racing.

Invece, nei droni per riprese video/fotografie come lo Xiaomi Mi Drone 4K, il video catturato dalla videocamera viene digitalizzato e compresso per essere memorizzato sulla SD, questo streamming viene trasmesso simultaneamente al radiocomando che lo passa allo smartphone, che lo decomprime e lo mostra a display. Questi passaggi provocano un ritardo (magari di frazioni di secondo) che non ne permette l'utilizzo in una gara di droni. Inoltre, in caso di problemi di segnale radio, il video sullo smartphone si bloccherebbe per poi riprendere quando migliora il segnale.

Nei droni per riprese video i movimenti sono mooooolto più lenti, quindi questo "lag" è facilmente gestibile.

Per chi non avesse idea di quello che vede un pilota racing nel proprio visore FPV... ecco un esempio:

Da "mal di mare" vero? Ma parliamo del mio progetto:






Devo dire che, a circa 3 giorni dalla pubblicazione del video su Youtube, ho constatato che la scarsa visibilità del display è un problema sentito da molti. Il progetto sembra piacere molto ai possessori di droni, c'è persino chi mi consiglia di brevettare il visore 😎 per poi produrlo in larga scala. Anche se in effetti è il primo visore FPV al mondo che poggia sul petto e, lavorandoci ancora su, potrebbe persino diventare ripiegabile, al momento non riuscirei a gestire un progetto così impegnativo (oltre al fatto che non avrei dovuto già renderlo pubblico 😄).