mercoledì 12 dicembre 2018

Vendesi pezzi di ricambio Xiaomi Mi Drone 4K

Dopo più di 20 giorni di travaglio i tecnici di GearBest e dopo quelli di Fimi, sono giunti alla conclusione che devo buttare il drone, dopo SOLI due mesi e mezzo dall'acquisto... SONO AL SETTIMO CIELO!!!!!!
Di droni me ne sono passati fra le mani (volo da 5 anni), ma nessuno è durato così poco... CHE CULO!!!!

Spiego il difetto: circa un mese fa, all'improvviso, a circa 3 ore dall'ultimo volo, lo riaccendo ma il radiocomando non si allinea più con il drone (in pratica le due luci sul radiocomando rimangono sempre rosse). Provo a fare e rifare il binding (l'associazione fra radiocomando e ricevente) ma niente. A questo punto poteva essere difettato il radiocomando o la parte ricevente presente sul drone. A detta dei tecnici di Fimi e di GearBest non è un difetto frequente. Grazie al gentilissimo aiuto di Luca De Nicolo di Terlizzi ho fatto la prova di associazione con un altro Mi Drone 4K, il risultato è che il mio radiocomando funziona correttamente ed il difetto sta nella ricevente sul drone. Quest'ultima, sul Mi Drone è integrata nel controller principale e non può essere sostituita.

Questo è il video del difetto che ho inviato a Fimi:


Al momento, per recuperare qualcosa vendo tutte le parti funzionanti del drone. In totale il drone avrà fatto 20/25 voli con circa 55km di tragitto, senza mai cadere o urtare. Nell'ultimo volo fatto di pomeriggio ho scattato le foto per questa panoramica: https://goo.gl/maps/Dfoi6uBUTuj , la stessa sera ha presentato il problema. Purtroppo non posso verificare i dati esatti visto che non posso collegarmi al drone. Qui sotto c'è l'elenco dei pezzi in vendita. Posso spedire o consegnare a mano (cosa che preferirei).

TUTTI I PEZZI SI POSSONO PROVARE se acquistati qui in loco.

PEZZI IN VENDITA:
🔹 2 batterie, una originale ed una acquistata dopo. Non conosco i cicli esatti perchè non posso collegarmi al drone, posso assicurare che non ho mai avuto problemi, non sono mai atterrato sotto il 30%. Non ho mai ricevuto il messaggio di reset della batteria (a quanto pare dovrebbe apparire un punto esclamativo rosso). La più vecchia avrà sotto i 20 cicli, quella nuova circa 5 cicli.
Vendo a 50 euro quella nuova e 35 euro quella originale più vecchia.
[VENDUTA QUELLA PIU' RECENTE]


A proposito della batteria meno recente, mi è stato chiesto lo stato delle celle. Purtroppo grazie al difetto non ho più potuto collegarmi col drone. L'unica cosa che posso fare è postare uno screenshot del log dell'ultimo volo, visto che rimane memorizzato sul telefono. Da questo si può capire almeno la tensione delle 4 celle.



🔹4 motori comprese 4 viti ognuno a 10 euro l'uno


🔹Scocca superiore, compreso il GPS 20 euro [VENDUTO]


🔹Scocca inferiore, compresi i led, i 4 ESC e l'elettronica (come ho spiegato non funziona la parte ricetrasmittente della scheda) vendo a 25 euro [VENDUTO]

🔹 Radiocomando 60 euro

🔹Caricabatterie originale 10 euro [VENDUTO]

🔹Set 4 eliche nuove originali (dovrebbero arrivarmi a giorni) 12 euro

🔹Set 4 eliche dello confezione originale nuove (quelle di scorta) 12 euro

🔹Set 4 eliche originali usate ma perfette 8 euro


🔹Valigia (arrivata 10 giorni fa, mai uscita di casa) 20 euro [VENDUTO]



🔹Chiavetta Wifi mai usata 7 euro [VENDUTO]

🔹Amplificatori di segnale con rame vero 10 euro



🔹Pattini atterraggio 6 euro l'uno

🔹Giroscopio/accelerometro 10 euro [VENDUTO]

🔹Supporto gimbal 10 euro [VENDUTO]

🔹Modulo inferiore sensori ultrasuoni 15 euro [VENDUTO]

🔹4 paraeliche nuovi (mai montati) 8 euro

🔹Set 4 filtri ND (ND 2 4 8 16) sono filtri per DJI Phantom 3 Advanced/Standard/Professional Pro/SE 4. Dovrebbero arrivarmi a giorni. Bisogna fornirsi dell'adattatore per montarli sul Mi Drone.
Vendo il kit in scatola portafiltri a 15 euro


🔹Prolunga supporto per radiocomando (stampata da me ma mai utilizzata) 5 euro


🔹2 cuscinetti per motori Mi Drone nuovi (li avevo presi di scorta) 3 euro







martedì 11 dicembre 2018

Tuning luci auto: centralina led pilotabile da smartphone attraverso Wifi


Ciao.
Questo è un progetto ideato quasi due anni fa. In passato ho pubblicato un paio di video del prototipo su Youtube, man mano che implementavo nuove funzionalità, ed ho ricevuto parecchie richieste di maggiori informazioni. A dire la verità, nel progetto iniziale avevo in mente di implementare funzionalità domotiche avanzate per auto, ma a causa della congenita mancanza di tempo il progetto è sempre rimasto in uno stadio di prototipo. Due mesi fa ho deciso di renderlo un po’ più concreto, così ho progettato la scheda elettronica PCB e gli ho creato un contenitore plastico.
Da circa un mese e mezzo lo sto testando sulla mia auto e devo dire che non ho avuto problemi. Nel frattempo ho “lasciato in sospeso” alcune persone che mi avevano chiesto una copia del kit led, proprio perché volevo riservarmi il tempo per testarlo.
Non ho intenzione di farlo diventare un progetto commerciale in larga scala, sia perché non ho idea della reale richiesta del mercato (è il primo progetto del genere in circolazione), sia perché non avrei il tempo per organizzare una produzione industriale del prodotto, quindi questo rimarrà un progetto artigianale, che realizzo nel momento della richiesta.
Per essere sicuro del funzionamento, ho pensato di testare ulteriormente il progetto su altre auto, quindi nei prossimi giorni proporrò il kit ad appassionati di tuning auto, residenti in zona, al solo costo del materiale utilizzato.
La centralina è programmabile, quindi è possibile effettuare degli eventuali upgrade software.

Ma come funziona la centralina?
Si tratta di una centralina che pilota uno strip di led indirizzabili (tutti i led sono pilotabili singolarmente) composta da due righe da 56 led RGB ognuna. Replica le luci posteriori dell’auto aggiungendo piacevoli animazioni. Quando si spegne l’auto, con le luci di posizione ancora attivate, si attiva la funzione follow-me che accende tutti i led di bianco per due minuti. Molto utile per rientrare nel portone in sicurezza, se si parcheggia l’auto in zone molto buie.
Il kit è pilotabile attraverso un qualsiasi dispositivo elettronico (smartphone, tablet, PC ecc) con qualsiasi sistema operativo. Come in altri progetti, non ho voluto vincolare la centralina ad una singola APP, perché sono contrario all’abuso moderno di APP specifiche. Nel mio progetto basta aprire un qualsiasi browser internet per poter comandare la centralina. L’indirizzo web è 192.168.1.1 che è solitamente l’indirizzo di base di tutte le reti wifi casalinghe. Si, il mio kit funziona attraverso una connessione wifi, non bluetooth, sia perché più sicura, ma soprattutto perché molto più potente, infatti io solitamente riesco a pilotare la centralina stando in qualsiasi camera di casa, al secondo piano.
Per connettersi alla centralina dell’auto, come per la wifi di casa, solo la prima volta bisogna inserire la password di accesso.

Cosa si può fare con lo smartphone?
Si possono attivare un paio di programmi ludici, denominati police e alien (guarda il video dimostrativo), inoltre si può attivare la funzione follow-me, anche stando in casa, o magari prima di uscire dal portone.
Inoltre, sempre da smartphone, è possibile pilotare due relay opzionali esterni. Ogni relay può essere attivato in modo temporaneo, per soli due secondi, oppure permanente fino a quando non lo si spegne dallo smartphone. Nel mio video dimostrativo ho collegato un relay alla sirena dell’auto.
L’ultimo comando in lista serve a disabilitare/abilitare la centralina.

Come si installa il kit in auto?
Lo strip led è possibile applicarlo, utilizzando un biadesivo trasparente, direttamente al vetro del lunotto (naturalmente dall’interno), oppure è possibile applicarlo ad un supporto rigido rivolto verso il lunotto. Il collegamento dei fili è molto simile a quello che si fa quando si applica un gancio traino all’auto. Se l’auto possiede già una predisposizione dei fili per il gancio traino è molto più semplice effettuare i collegamenti.
Lo strip è lineare, ma se lo si incolla direttamente al vetro, dall’esterno potrebbe apparire curvo grazie alla curvatura del vetro. Lo strip è flessibile ed è lungo 96cm, lo fornisco senza adesivi o supporti.
Il nastro biadesivo extraforte lo si trova nelle ferramenta/brico oppure su Ebay, basta cercare "biadesivo trasparente". Lo si applica sul fronte o sul retro dello strip led in base alle proprie esigenze.

Quanto costa il kit?
Come ho accennato, si tratta di un prodotto artigianale. Ho cercato di limitare al massimo il prezzo, proponendolo a 140 euro + spedizione. Se fosse prodotto industrialmente potrebbe costare la metà, ma come ho detto, per il momento rimarrà a produzione artigianale.
Tutti i kit vengono testati prima di essere spediti.

L'ultimo video:

I video precedenti:


Quali sono i relay che si possono collegare alla centralina?
Sono i relay che possono essere pilotati a 5volt, come questo tipo tradizionale https://www.ebay.it/itm/Scheda-1-rele-5Vdc-modulo-relay-arduino-shield-ART-CQ01/330934969137?hash=item4d0d42e331:g:MLkAAOSwimdXo3y7:rk:9:pf:0 o questo https://www.ebay.it/itm/Scheda-1-rele-5Vdc-modulo-relay-arduino-shield-ART-CQ01/330934969137?hash=item4d0d42e331:g:MLkAAOSwimdXo3y7:rk:9:pf:0 oppure di tipo a stato solido come questo: https://www.ebay.it/itm/Modulo-1-Rele-Stato-Solido-5V-240V-2A-SSR-fuse-protection-relay-Arduino-shield/322558959532?hash=item4b1a031fac:g:zEIAAOSwSlBY0vOD:rk:16:pf:0 oppure questo https://www.ebay.it/itm/Modulo-Relay-SSR-Omron-1-Canale-Rele-Stato-Solido-5V-2A-1-channel-Arduino-BE36/182470256172?hash=item2a7c13262c:g:NMcAAOSwr~lYtGbW:rk:28:pf:0

I link indicati sono presi a caso, non conosco i venditori. Queste schede relay si vendono ovunque, anche su Amazon o nei negozi di elettronica ben forniti. Su internet basta cercare "relay 5V arduino" per trovarne tanti. Le principali differenze fra quelli tradizionali e quelli SSR (allo stato solido) sono
che i primi sopportano carichi più elevati (solitamente 10Ampere) ma consumano di più quando sono eccitati, il tipo SSR invece consuma meno ma sopporta solamente 2A. Se il carico da pilotare non è elevato è meglio utilizzare gli SSR.
In commercio si trovano anche relay nudi, senza scheda elettronica (come questo: https://www.ebay.it/itm/Relay-5Vdc-5A-da-circuito-stampato-rele-5V-2-scambi-ART-EA02/330784845303?hash=item4d04502df7:g:SxwAAOSwo4pYZSp4:rk:8:pf:0 ), ma per la irrisoria differenza di prezzo è meglio utilizzare quelli con scheda elettronica perchè sono protetti da un optoisolatore.
I relay solitamente hanno contatti su due lati opposti della scheda. Da un lato vanno portati un filo 12V positivo, un filo negativo e il filo di comando del relay che proviene dalla mia centralina. Sul lato opposto va collegato il carico da pilotare, solitamente fra i due contatti COM e NC, cioè "comune" e "normalmente aperto".
Se si acquistano relay SSR è bene specificare che devono essere "High Level", cioè "normalmente aperti" quando non eccitati.
In commercio si trovano schede relay singole o con più relay. Sono comunque pilotabili singolarmente.

N.B. collegare la centralina è abbastanza semplice ma occorrono nozioni di elettronica di base. Se non si è pratici dell'argomento è sempre preferibile farlo fare a persona più esperta. Anche un semplice errore di isolamento può provocare un incendio.

Se hai idee su come migliorare il progetto puoi scrivermi all'emai indicata qui sotto:



venerdì 30 novembre 2018

LoveMaps: il tuo messaggio più importante rendilo... visibilmente eterno

Ed ecco che è successo di nuovo, dieci giorni fa, in preda ad un nuovo raptus creativo, mi è scappato un nuovo servizio... è nato, l'ho chiamato LoveMaps 😃😉

Dopo approfondita ricerca ho constatato che non c'è nessuno che offre un servizio del genere, ma come ogni cosa nuova non è detto che debba riscuotere successo... ma a me piace, quindi lo propongo ugualmente e vedremo col tempo.
Da cosa nasce quest'idea?
Da circa un anno sono Fotografo Certificato Google Maps, ma da sempre mi occupo con passione di nuove tecnologie, soprattutto applicate a video e fotografia. Mi capita di realizzare Virtual Tour a 360 gradi che inserisco in Street View di Google. E' un servizio utilizzato da milioni di utenti nel mondo ogni giorno. Negli ultimi mesi ho potuto constatare che le fotografie a 360° più visualizzate sono quelle scattate dall'alto con un drone, con una risoluzione molto alta. Ad esempio questa che ho scattato nella mia zona:


Ho pensato che queste foto panoramiche, oltre ad essere belle da vedere, potrebbero diventare anche un ottimo strumento di comunicazione, naturalmente attraverso piccole modifiche grafiche, perchè altrimenti potrebbero non essere accettate da Google.
I messaggi più importanti che vorremmo urlare al mondo, solitamente sono legati alla sfera sentimentale, tipo una dichiarazione d'amore o un annuncio di matrimonio. Proprio per quest'ultimo, in molte zone d'Italia è usanza affiggere lungo le strade cartelli improvvisati che annunciano il grande evento, ma tali affissioni sono abusive e a volte pericolose, quindi sempre più spesso i giovani sposi si ritrovano a pagare multe salatissime per le goliardiche affissioni fatte dagli amici. E così, quello che doveva essere un simpatico omaggio per gli sposi si trasforma in una brutta batosta. Per capire quanto sia diffuso il problema cerca su Google "sanzione affissione futuri sposi".
Ed ecco che è nata l'idea di creare dei semplici fotomontaggi per inserire dei messaggi importanti nelle foto a 360° che verranno inserite su Google Maps. Tutto lecito, molto visibile e duraturo nel tempo.
Le foto che realizzo per questo servizio hanno precise caratteristiche:
1) le elaborazioni fotografiche non sono eccessivamente elaborate, ed hanno soggetti molto realistici, tipo un aereo nel cielo, per evitare che la foto venga rifiutata da Google
2) le foto a 360° sono ad altissima risoluzione (99 mega pixel) che sarebbe la massima risoluzione accettata da Google Maps, per due motivi: per godere dei dettagli del luogo fotografato ed anche perchè la foto può essere stampata su carta fotografica, come poster d'arredo, ed essere regalata agli sposi.
Le fotografie vengono scattate da un drone, nei luoghi che in qualche modo sono legati agli sposi. Da circa una cinquantina di foto scattate viene realizzata una sola grande foto a 360 gradi ad altissima risoluzione. Potrebbe essere stampata su un poster di oltre due metri e mezzo di larghezza, restando con un'ottima qualità visiva.

Naturalmente ho dovuto trovare soluzioni ad altri problemini, ad esempio, volevo offrire il servizio non solo nella mia zona ma in tutta Italia. Quindi ho creato una rete di collaboratori, piloti di droni e fotografi, nella stessa fascia di qualità/prezzo, cercando di unificare le tariffe. Naturalmente se si chiedesse un servizio fotografico aereo ad un professionista con un drone da 20 mila euro, abituato a riprese cinematografiche, i prezzi non sarebbero più proponibili per un servizio, tutto sommato ludico, come LoveMaps.
Con la rete di collaboratori sono riuscito a coprire quasi tutto il territorio nazionale, con un'unica tariffa per tutti.

Nel servizio sto integrato alcune chicche che lo rendono ancora più simpatico e piacevole. Per tutti i dettagli puoi visitare il sito dell'iniziativa qui: www.lovemaps.it

Ciao



lunedì 12 novembre 2018

Nuova pulsantiera per giochi a quiz

Ciao.
Sono lieto di presentarti la nuova versione della mia pulsantiera per giochi a quiz.
Nuova scocca professionale, supporta fino a 10 giocatori/squadre, scheda elettronica pcb tutta nuova e soprattutto adesso si interfaccia al computer attraverso un'applicazione, per rendere ancora più professionale il tuo gioco a quiz.
E' cablata, cioè i collegamenti sono effettuati tramite cavi, non wireless. Una scelta voluta perchè, come ho sempre spiegato, è l'unica che permette giochi di velocità. Le pulsantiere wireless sono sì più comode, ma più noiose (in questo stesso blog trovi altri post in cui affronto più dettagliatamente l'argomento).

Ecco come appare la centralina della nuova pulsantiera (scocca stampata in 3D):




Ecco come funziona il software di interfaccia per Windows:

Le 10 pulsantiere di prenotazione e quella di comando sono rimaste invariate.
Ecco come si collegano le pulsantiere di prenotazione alla centralina:



VUOI UNA COPIA DELLE MIA PULSANTIERA PER GIOCHI A QUIZ?

Contattami all'indirizzo email riportato sotto, potrò dirti se c'è disponibilità ed entro quanto tempo posso spedire.
La spedizione avviene tramite corriere (consegna 24/48 ore).
Il prezzo della pulsantiera è di 320 euro.
Il costo della spedizione è di 15 euro.
E' possibile acquistare la pulsantiera tramite Ebay, al costo di 350 euro (la maggiorazione è dovuta alla tariffa Ebay)
E' possibile pagare tramite Paypal aggiungendo 12 euro (tariffa Paypal)
Gli altri metodi di pagamento sono contanti, ricarica Postepay, bonifico anticipato oppure contrassegno (con maggiorazione di 2,50 euro).
E' possibile ritirare di persona la pulsantiera a Ruvo di Puglia (BA).
Solitamente se non disponibile posso realizzarla entro 3-5 giorni lavorativi.

DA COSA E' COMPOSTA LA PULSANTIERA?
n.1 unità centrale
n.10 pulsantiere di prenotazione, dotate di circa 10mt di cavo ognuna
n.1 pulsantiera di reset, per il conduttore del gioco a quiz
n.1 alimentatore 12V 1A
n.1 copia software gestionale VbiGameFace
n.10 animazioni video che possono essere utilizzate col software gestionale (player 1, player 2, player 3 ecc. che si vedono nel video di presentazione della pulsantiera)

Cos'altro può servire?
Un cavo USB-miniUSB della lunghezza più idonea alle tue esigenze. E' opzionale, servirà a collegare la pulsantiera al tuo computer (la pulsantiera funziona anche senza collegamento al computer).
La pulsantiera, opzionalmente, può funzionare anche a batteria (12Volt) da collegare al posto dell'alimentatore.



sabato 3 novembre 2018

Il mio visore FPV per Xiaomi Mi Drone 4K ed affini

Ciao, sono talmente soddisfatto del mio ultimo progetto che gli ho voluto dedicare un post sul blog.
Si tratta di un visore F.P.V. (First Person View) per il mio ultimo drone, lo Xiaomi Mi Drone 4K (ma penso che possa essere utilizzato anche per altri modelli).

Qual'era l'esigenza?
I droni moderni montano fotocamere sempre più sofisticate e di qualità, sono sempre più indicati per fare foto e video. Il problema nasce quando, nelle giornate soleggiate, bisogna scegliere l'inquadratura guardando il display dello smartphone collegato al drone. Con alcuni smartphone diventa un'impresa veramente ardua, perchè magari poco luminosi o con display che riflette troppo.

Molti droni dispongono di un apposito visore FPV, che contiene un piccolo monitor che mostra cosa sta inquadrando la fotocamera del drone, in tempo reale.

Ho usato tali dispositivi con i miei droni precedenti ma non sono mai stati il mio forte, soprattutto perchè indosso occhiali da vista e purtroppo bisogna sfilare e reindossare il visore FPV ogni volta che ci si vuole guardare in giro.

Per il Mi Drone 4K non esistono visori FPV in commercio, così ho pensato di progettarne uno apposito, e visto che c'ero... anche più comodo!

Il mio supporto permette un utilizzo simile ad un visore FPV tradizionale, con la comodità di lasciare la testa libera di poter guardare ovunque.
Si appende al collo e poggia sul petto del pilota. All'interno si incastra lo smartphone con l'applicazione ufficiale del drone. Per vedere cosa sta inquadrando il drone basta inclinare la testa sul visore... semplicissimo!

L'ho progettato con dei sistemi di regolazione, per essere adattato a corporature differenti. Ho realizzato prototipi differenti, fino ad arrivare all'ultima versione, che ritengo più funzionale e comoda. La sto utilizzando da qualche giorno e mi trovo benissimo.

L'altra caratteristica strutturale che ho dovuto tenere presente è l'interazione col pilota. Solitamente i visori FPV possiedono pulsanti sulla scocca, che permettono al pilota di fare alcune operazioni prestabilite. Nel caso del Mi Drone, i comandi sono touch, sul display del telefono, quindi ho optato per il retro del visore in morbida spugna scura, in modo tale che oscurisca l'interno ma, allo stesso tempo, permetta di inserire una mano nel visore per raggiungere il display dello smarphone. Devo dire che dopo un po' di pratica si riesce ad utilizzare bene l'applicazione dello smartphone.

Che differenza c'è fra un visore FPV tradizionale ed il mio visore?
Aldilà delle differenze strutturali fra i due visori c'è anche una differenza elettronica. In un sistema FPV tradizionale il video catturato dalla fotocamera sul drone viene subito inviato (in forma analogica) attraverso un trasmettitore. Il ricevitore, posto nel visore, mostra il video su un piccolo monitor analogico, in tempo reale. In caso di problemi di segnale radio, il video si vede comunque, ma disturbato, un po' come succedeva nei canali TV quando la trasmissione era analogica. Questi sistemi FPV vengono utilizzati nei velocissimi droni racing.

Invece, nei droni per riprese video/fotografie come lo Xiaomi Mi Drone 4K, il video catturato dalla videocamera viene digitalizzato e compresso per essere memorizzato sulla SD, questo streamming viene trasmesso simultaneamente al radiocomando che lo passa allo smartphone, che lo decomprime e lo mostra a display. Questi passaggi provocano un ritardo (magari di frazioni di secondo) che non ne permette l'utilizzo in una gara di droni. Inoltre, in caso di problemi di segnale radio, il video sullo smartphone si bloccherebbe per poi riprendere quando migliora il segnale.

Nei droni per riprese video i movimenti sono mooooolto più lenti, quindi questo "lag" è facilmente gestibile.

Per chi non avesse idea di quello che vede un pilota racing nel proprio visore FPV... ecco un esempio:

Da "mal di mare" vero? Ma parliamo del mio progetto:






Devo dire che, a circa 3 giorni dalla pubblicazione del video su Youtube, ho constatato che la scarsa visibilità del display è un problema sentito da molti. Il progetto sembra piacere molto ai possessori di droni, c'è persino chi mi consiglia di brevettare il visore 😎 per poi produrlo in larga scala. Anche se in effetti è il primo visore FPV al mondo che poggia sul petto e, lavorandoci ancora su, potrebbe persino diventare ripiegabile, al momento non riuscirei a gestire un progetto così impegnativo (oltre al fatto che non avrei dovuto già renderlo pubblico 😄).



giovedì 18 ottobre 2018

Volo sicuro droni: finalmente una misurazione del vento esatta per gli anemometri portatili

Ciao.
Appassionato da tempo di droni, a volte si è reso necessario l'utilizzo di un anemometro portatile per analizzare la velocità del vento.
Da qualche anno esistono in commercio comodi anemometri portatili a batterie, però tutti quanti effettuano misurazioni molto imprecise grazie alla loro struttura.
Gli anemometri fissi, posti principalmente sulle centraline meteorologiche, hanno solitamente tre braccetti con alle estremità delle conchiglie che permettono di "catturare" il vento da qualsiasi direzione, anche se cambia in continuazione.

Questa struttura, solitamente di alluminio, si addice poco ai piccoli anemometri portatili, quindi quasi la totalità dei produttori ha deciso di optare per delle piccole ventoline ingabbiate da un anello plastico protettivo. In questo modo però si è limitata parecchio la funzionalità dell'anemometro stesso perchè, per fare letture veritiere, è obbligatorio tenere sempre lo strumento perpendicolare al vento e ruotarlo al cambiare di direzione.

Per avere letture utili al volo dei radiomodelli è necessario che l'anemometro sia posto più in alto possibile, distante da grandi ostacoli. Personalmente, ho scelto un modello molto economico (UNI-T UT363BT) ma che fa egregiamente il suo dovere. E' dotato di una filettatura standard da 1/4 di pollice per poterlo fissare ad uno stativo ed i dati, oltre ad essere visualizzati sul display, possono essere trasmessi allo smartphone attraverso bluetooth, visualizzati anche sottoforma di grafico.
I modelli più economici leggono solo velocità del vento e temperatura, con quelli professionali è possibile avere anche altre informazioni come umidità, altitudine, pressione atmosferica ecc.

IL MIO PROGETTO:
Per rendere utile lo strumento ho deciso di progettare e realizzare (con la stampa 3D) una sorta di banderuola che ruota sempre a favore del vento.

La banderuola ha un'attacco fotografico standard da 1/4 di pollice e può essere fissata su uno stativo.
Qui sotto fissata ad un'altezza di 4 metri...


Ecco un video dimostrativo dell'anemometro posizionato sulla banderuola:

Oltre al mio modello di anemometro portatile ne esistono altri in commercio (sempre economici), che hanno sia l'attacco da 1/4 di pollice che il bluetooth, come ad esempio il WINTACT WT82B (che non ho mai provato).

Se possiedi un anemometro portatile con filettatura posteriore da 1/4 di pollice e trasmissione bluetooth e vuoi una copia della mia banderuola, contattami all'indirizzo email qui sotto.





P.S. a titolo di informazione: l'anemometro portatile professionale KESTREL 5500 possiede già una banderuola dove montarlo. Il prezzo del kit è di circa 500 euro.


Invece il piccolo WindMate WM350, dal valore di circa 300 euro, possiede una piccola banderuola integrata che serve a segnalare la direzione del vento in modo da poter ruotare l'anemometro (tenuto in mano) per una corretta lettura.



martedì 25 settembre 2018

Nuovi accessori per Xiaomi Mi Drone 4K

Negli ultimi anni mi sono progettato e costruito diversi accessori per ogni esigenza, facendo lavorare parecchio anche la stampante 3D. Alcuni recenti li ho realizzati per il mio ultimo drone, lo Xiaomi Mi Drone 4k.
Come è già accaduto in passato, realizzando video delle mie creazioni, ho constatato che anche altre persone le ritengono utili e magari me ne richiedono una copia. La cosa mi fa veramente piacere ;)

Ed eccomi qui con un nuovo post per presentare un paio di accessori per droni.
Il primo è un paraluce appositamente studiato per essere agganciato al supporto per lo smartphone del radiocomando. E' specifico per lo Xiaomi Mi Drone, non ci sono modifiche da effettuare ed è regolabile in un paio di direzioni. Io lo uso con uno smartphone TCL/Alcatel Flash Plus 2 da 5.5 pollici, ma volendo può ospitare anche telefoni un po' più grandi.

Il secondo è un supporto per fotocamere 360°, che volendo può essere adattato anche ad altri droni simili.
Se il drone non è già predisposto, l'unico modo per fare fotografie sferiche a 360 gradi, ad una certa altezza, è posizionare la fotocamera sotto il drone, ad una certa distanza dal drone, in modo che appaia il meno possibile nella foto.
Non me la sono sentita di creare un supporto fisso/rigido, perchè penso che il peso all'estremità di un'asta potrebbe avere ripercussioni sulla stabilità di volo. Inoltre, con il mio sistema, la fotocamera è facilmente agganciabile dopo il decollo e sganciabile prima dell'atterraggio (con le dovute attenzioni del caso).

Ecco il parasole per il radiocomando:



Qui un video che mostra come montarlo/smontarlo facilmente:

Misure interne parasole 16,9 X 9,4 cm circa.


=================================================================


Il secondo accessorio per foto a 360 gradi:

Si tratta di un kit, realizzato in plastica e alluminio, che permette di sospendere sotto il drone una fotocamera per foto a 360 gradi. L'ho dotato di gommini per evitare che le vibrazioni dei motori vengano trasferite alla cam. Ho realizzato un pezzo che blocca l'oscillazione trasversale del braccio (il montaggio è opzionale).
Sarebbe possibile montare (e bloccare) la fotocamera da terra, prima del decollo, ma bisognerebbe disporre di un supporto speciale che non danneggi la cam in fase di decollo/atterraggio. Un altro metodo è agganciare e sganciare la cam quando il drone è in hovering ad un paio di metri da terra, naturalmente facendo la massima attenzione dovendo avvicinarsi al velivolo.

Purtroppo questi ultimi giorni sono ventosi quindi non è possibile fare molti test. Ho solo postato una foto 360 gradi su Google Maps Street View:


Nei prossimi giorni spero di poter continuare la sperimentazione...

Ciao




lunedì 17 settembre 2018

Vendita pezzi droni frame ATG (quadricottero ed esacottero)

Vendo i pezzi rimanenti di due miei vecchi droni,ottimi come pezzi di ricambio. Fanno parte di un quadricottero ed di un esacottero della serie ATG, i frame sono in fibra di vetro. Tutti i componenti sono stati acquistati dal 2013 al 2015, usati pochissimo o alcuni nuovi (comprati come pezzi di ricambio). Tutti i pezzi sono verificati/testati prima della spedizione.
Posso consegnare a mano, spedire tramite posta o corriere.
La serie ATG dei frame è quella che si vede in questo mio video (https://www.youtube.com/watch?v=bi7oSfcJviE) Qui l'esacottero montava un controller Crius, poi sostituito.


Terminali bracci [1,5 euro l'uno]

Supporto motori in plastica [2,5 euro l'uno]


Blocco bracci con viti [1,5 euro l'uno]


ESC Hobbywing SkyWalker 40A (8 pezzi) [prezzo 5 Euro l'uno]


Motori SunnySky V2216-11 900kv II (disponibili 12 pezzi)  [prezzo 10 Euro l'uno]

Pixhawk Power Module 30V 90A With 5.3V DC BEC -connettori a T [3,5 euro]


Eliche plastica 1238 [3 euro coppia]


Eliche fibra di carbonio 1045 [6 euro coppia CW + CCW]

Piede atterraggio [4 euro il pezzo]

Arducopter APM 2.5.2 con case realizzato con stampante 3D [8 euro]


Modulo GPS NEO-6M Ublox/u-blox GPS Module w/ Compass [8 euro]


Piastra frame quadricottero fibra di vetro ATG [7 euro]

Piatra frame esacottero fibra di vetro ATG [6 euro]


Piastra elevata frame esacottero ATG [3 euro]


Piastra elevata quadricottero ATG [3 euro]

Se ti servono altri pezzi di questi due frame ATG, chiedi pure, probabile che li abbia ancora.


I due frame: